Area riservata
Passivhaus Network
Contattaci
Chi siamo

 

 

L'efficienza energetica negli interventi di riqualificazione edilizia rappresenta un nodo cruciale per raggiungere gli ambiziosi obbiettivi posti dall'Unione Europea per il 2020.
Infatti una parte significativa degli interventi edilizi riguarda oggigiorno gli edifici esistenti e nei prossimi decenni questo numero è destinato a crescere.

Le barriere che si verificano più frequentemente negli interventi di ristratturazione radicali che rinnovano l'edificio in ogni sua parte sono la mancanza di capitale e il voler sfruttare i componenti dell'edificio fino al termine della loro vita utile. Per questo motivo si tende a ristrutturare gli edifici in vari passi, con un approccio "step-by-step", e diluire i vari interventi e la sostituzione dei vari componenti nel corso delgi anni.
Molto spesso in questa procedura l'efficienza energetica viene dimenticata e si interviene pensando soltanto al presente senza preoccuparsi di sviluppare un master plan che svolga il ruolo di linea guida nel corso della ristrutturazione, che ponga sin da subito l'obbiettivo finale di un edificio ad energia quasi zero e che organizzi di conseguenza i vari interventi da implementare negli anni.

Il progetto europeo EuroPHit nasce proprio per ovviare a queste problematiche e si pone come principale obbiettivo quello di divulgare l'efficienza energetica con particolare attenzione agli interventi di ristrutturazione step-by step.

Gli obiettivi del progetto

Ponendosi come obiettivo il raggiungimento dello standard EnerPHit (standard Passivhaus per le ristrutturazioni) e basandosi sui principi Passivhaus, EuroPHit intende applicare le conoscenze nel settore degli interventi di riqualificazione energetica all’ambito, spesso trascurato, ma critico delle ristrutturazioni step-by-step.

I principali output del progetto sono:

  • Criteri e processo di certificazione per ristrutturazioni che mirano allo standard EnerPHit con un approccio step-by-step
  • Modelli di finanziamento e programmi di incentivazione del mercato adattati alle ristrutturazioni step-by-step
  • linee guida per la progettazione e per lo sviluppo di componenti costruttivi idonei ed altamente efficienti
  • Specifici strumenti di lavoro per il calcolo del bilancio energetico per le riqualificazioni energetiche step-by-step
  • Materiale didattico e workshop incentrati sulle particolarità della ristrutturazione step-by-step
  • Implementazione pratica della ristrutturazione step-by-step in casi studio concreti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pensare al futuro

Scopo di un intervento di riqualificazione è prolungare la vita utile dell’edificio. Per questo non si possono trascurare alcuni fattori tra cui la qualità del risultato, il comfort che viene garantito ed il fabbisogno energetico che si consegue. Solitamente questi aspetti vanno di pari passo. Nel corso degli ultimi due decenni, questo è stato dimostrato attraverso decine di migliaia di edifici costruiti con lo standard Passivhaus – l’unico standard prestazionale a livello internazionale che garantisca un’eccezionale efficienza energetica negli edifici. È possibile ristrutturare basandosi sui principi Passivhaus applicando lo standard EnerPHit. Effettuare una riqualificazione energetica mediante lo standard EnerPHit garantisce fabbisogni energetici orientati al futuro garantendo al tempo stesso una qualità del progetto adeguata ai tempi.

Step-by-step?

Ogni parte dell’edificio è caratterizzata dalla propria vita utile. Così se ad esempio la facciata risulta fatiscente, le tegole potrebbero trovarsi ancora in ottime condizioni. Potrebbe capitare che l’impianto di riscaldamento debba essere sostituito e le finestre durino invece ancora 20 anni prima di essere cambiate. Gli interventi di ristrutturazione possono richiedere tempo e risorse, pertanto sono generalmente eseguiti solo quando è assolutamente necessario. Una volta che la facciata è stata nuovamente coibentata ed intonacata, essa manterrà quelle condizioni, bene o male, per i prossimi 30 – 50 anni! Allo stesso tempo, diventa conveniente effettuare gli interventi di riqualificazione energetica di una qualsiasi parte dell’edificio se tale parte ha già bisogno di essere ristrutturata. Quando è il momento di ristrutturare una parte dell’edificio, conviene farlo senza perdere di vista l’efficienza energetica. Non perdete l’occasione di farlo correttamente fin dall’inizio con un approccio step-by-step!

Ritorno dell’investimento

Spesso si commette l’errore di guardare solo ai costi iniziali di vari interventi di riqualificazione, ad esempio, nella scelta tra infissi ad alta efficienza energetica ed infissi convenzionali oppure nella determinazione dello spessore del coibente termico da applicare. Le soluzioni migliori in termini di qualità e che offrono un rendimento energetico superiore sono in genere più costose rispetto alle migliorie convenzionali.

Questo semplice calcolo è fuorviante: è più realistico comparare i costi di ogni intervento di efficientamento energetico per anno e per m² di superficie utile con il risparmio in termini di costi energetici per anno e per m² di superficie utile. Questo metodo rivela una mera verità: nella maggior parte dei casi, i soldi risparmiati sul fabbisogno termico per riscaldamento all‘anno e per m² di

superficie utile superano di gran lunga quelli per implementare gli interventi, includendo anche i costi degli interessi sul capitale impiegato per realizzarli! Tanto maggiore è la qualità e quanto più alta l’efficienza energetica delle soluzioni di riqualificazione, tanto più si amplifica l’effetto, motivo per cui è sensato puntare alla ristrutturazione EnerPHit sin dall’inizio. Il risultato di interventi di  ristrutturazione effettuati considerando l’efficienza energetica come priorità è: nessun rischio e ritorno annuo di denaro esente da tasse per l’intera vita utile del componente sostituito – che spesso si aggira sui 30 - 50 anni! Ci vorrebbe molto impegno a trovare una banca o un titolo azionario che garantisca un ritorno
monetario di questo tipo!

Un valido approccio alla ristrutturazione

Molto spesso gli edifici sono ristrutturati casualmente con metodi convenzionali, approcci tipicamente di scarsa qualità eseguiti ciecamente perché “quella è la maniera in cui normalmente si fa”. Eppure, quando si esegue una ristrutturazione non si migliora semplicemente l’estetica dell’edificio riducendo al contempo le dispersioni termiche, ma si agisce anche sul bilancio dell’umidità dell’edificio, sui flussi di aria, sulle temperature superficiali e molto altro ancora. In una ristrutturazione radicale, è fondamentale che l’integrità dell’involucro edilizio non sia inavvertitamente compromessa a causa di lavori che ne compromettono la funzionalità fisico-edile. Specialmente se intercorrono diversi anni fra una ristrutturazione e l’altra, risulta essenziale dotarsi di un master plan che integri in modo congruo i successivi step. Ad esempio, migliorare la tenuta all’aria dell’involucro senza tenere in considerazione la coibentazione termica e la ventilazione potrebbe portare a problematiche di umidità, altrimenti evitabili. Pertanto un master plan dovrebbe servire a definire tipologia, qualità e programmazione degli interventi da effettuare. La ristrutturazione step-by-step portata avanti in accordo ad un piano ben strutturato è la maniera più sicura di procedere e garantisce che interventi successivi non siano compromessi da quelli effettuati in precedenza. Il risultato di interventi di riqualificazione che seguono un piano integrato è: un edificio all’avanguardia, confortevole e sostenibile con costi di gestione notevolmente bassi.

Partecipa anche tu!

Prendi parte anche tu a questa grande iniziativa e segui lo sviluppo del progetto sul sito dedicato www.europhit.eu. Entra a far parte della rete EuroPHit (registrazione gratuita cliccando qui) promuovendo questo nuovo modo di approcciare la ristrutturazione!

Per saperne di più

Sito web del progetto: www.europhit.eu

 

Casi studio: uno degli output del progetto è l'implementazione pratica in alcuni casi studio di una ristrutturazione step-by-step energeticamente efficente. Anche in Italia è presente un caso studio che verrà seguito da ZEPHIR - Passivhaus Italia. Per avere più informazioni visitate il seguente link www.europhit.eu/casestudies

 

Materiale informativo: www.europhit.eu/downloads

 

 

 

 

ZEPHIR - Passivhaus Italia

Loc. Fratte, 18/3
I 38057 Pergine Valsugana (TN)
info@zephir.ph
Tel. +39 346 6247437
Fax +39 0461 1862682

P.IVA 02229630229
N.REA TN 209304